back to top

20091117

NIRVANA - BLEACH DELUXE EDITION (1989-2009)




Il CristoPop è risorto, la SubPop sta ristampando il catalogo dei Nirvana, partendo prorio dal caustico debutto: "Bleach". A vent'anni dalla sua uscita, il disco è stato completamente rimasterizzato (operazione quantomai inutile dato che, all'epoca, il costo totale di registrazione fu di 600$) e gli sono state aggiunte una decina di tracce live. Vale comunque la pena di riascoltarlo o di comprarlo (se già non l'avete). Non si sa mai, magari un giorno vorrete spiegare a vostro figlio perchè è meglio imparare a suonare la chitarra folk, evitando così l'inevitabile decorazione delle proprie pareti di casa con un Rorshach interamente composto con la propria materia cerebrale.

Love Buzz:


01. Blew ( 2:54)
02. Floyd the Barber ( 2:18)
03. About a Girl ( 2:48)
04. School ( 2:42)
05. Love Buzz ( 3:35)
06. Paper Cuts ( 4:05)
07. Negative Creep ( 2:55)
08. Scoff ( 4:10)
09. Swap Meet ( 3:02)
10. Mr. Moustache ( 3:24)
11. Sifting ( 5:22)
12. Big Cheese ( 3:42)
13. Downer ( 1:43)
14. Intro (Live) ( 0:52)
15. School (Live) ( 2:36)
16. Floyd the Barber (Live) ( 2:16)
17. Dive (Live) ( 3:42)
18. Love Buzz (Live) ( 2:57)
19. Spank Thru (Live) ( 2:59)
20. Molly’s Lips (Live) ( 2:15)
21. Sappy (Live) ( 3:19)
22. Scoff (Live) ( 3:52)
23. About a Girl (Live) ( 2:27)
24. Been a Son (Live) ( 2:00)
25. Blew (Live) ( 4:31)


;-) - marlboros.blogspot.com

4 commenti:

Regular John ha detto...

"suona la chitarra folk, figliolo, ed evita le donne bionde, ricce e con un dubbio gusto nel vestire"

xandreax ha detto...

non sono molto favorevole ai live come bonus track, mi sa un'operazione abbastanza inutile, però fico che ristampano tutto.. però son sicuro che con lo scherzetto del remaster e delle bonus tracks ti fanno pagare i dischi uno sproposito..

Freds ha detto...

benissimo mi ero ripromesso di riprendere il discorso nirvana interrotto a 14 anni, prima o poi

Regular John ha detto...

io già ho bleach/nevermind/in utero e me ne sto

Related Posts with Thumbnails