back to top

20100129

BELLA CACATA VOL.9: DANCE GAVIN DANCE - HAPPINESS (2009)


Come faccio a passare dal crust alle frociate non lo so proprio.. Comunque vi racconto la storiella. Sabato scorso vado alle prove del gruppo e entrando mi vedo questo tizio con la faccia da bambolotto, Tim, il tipico giovanotto americano, troppo poco muscoloso e mascellone per fare il quarterback, ma troppo grosso per essere preso di mira dai bulli. Il tipo dice di essere amico del batterista di questi Dance Gavin Dance. E io dico (da buon ignavo logicamente in italiano in modo che non mi capisse) "Ah, fanno cacà! So' iperfroci!". Poi a casa penso "Fammi un po' sentire che fanno...", perché li conoscevo in verità solo di nome. Sento una preview su myspace e mi incuriosisco.. Mi scarico il disco e ci vado in fissa. Dunque, sui dischi vecchi nemmeno oso indagare, perché so al 99% che facevano veramente schifo. Per quanto riguarda "Happiness" invece mi sbagliavo alla grande. Quello che mi ha fatto innamorare di questo disco sono le chitarre: effettate da morire e che sanno tanto di math-rock. La voce è di quelle altissime, che ricorda molto i Circa Survive (seppur non a quel livello) ma con qualche inserto incazzoso. Il genere chiamiamolo pure post-hardcore. Insomma, non è roba per tutti.. Cioè ci troviamo davanti a un gruppetto faggot (per cambiare termine..) ma con le palle grosse una cifra, che si è riuscito a discostare dalla merda in cui ha sguazzato per molto tempo. Comunque posso capire che gente storcerà il naso. Però porca zoccola! Bravi! Frocetti ma bravi!

EDIT 2.01.2010: Tutto quello che avete letto è quello che mi è stato suscitato dai primi ascolti del disco (o forse dalla droga che qualcuno ha sparso al mio oscuro nell'aria di casa mia). Arrivato al quarto ascolto mi sono reso conto della bella cacata che rappresenta questo disco. Rimango dell'opinione che il lavoro di chitarre è carinello, ma acoltando e riascoltando rimane quel'elemento faggot che prepondera su tutto e che dopo un po' ti fa odiare la musica. Quindi ho preso un abbaglio. Occhio alle belle cacate che circolano, perché si sanno nascondere..

01. Tree village
02. NASA
03. I'm down with brown town
04. Carl Barker
05. Happiness
06. Self-trepanation
07. Strawberry swisher pt. 1
08. Don't tell Dave
09. Strawberry swisher pt. 2
10. Powder to the people

;( (via http://soundweekend.blogspot.com/)

5 commenti:

Regular John ha detto...

parto assai pieno di pregiudizi, ma non si sa mai

Freds ha detto...

mmm

Freds ha detto...

ahahahah, vabbè dai era questione di tempo...

Regular John ha detto...

ah, ti sei ricreduto eh? maledetto effeminato! "torikaebaya"!

Polaretto ha detto...

ho provato ad ascoltare sto disco, incuriosito prima dalla bella copertina e poi dalla recensione....

...mamma mia che cagata! :|
interstellare come 5555, e copiosa come lo tsunami 2004.
:-O======

Che peccato...una copertina così carina

Related Posts with Thumbnails