back to top

20090824

UOCHI TOKI - "LAZE BIOSE" (2006)


Continuiamo pure sul filone "Bella Italia". Il gruppo che vi presento è, a mio parere, quello capace di formulare i migliori testi in assoluto nella lingua di Dante. Uochi Toki, prima Laze Biose (poi nome dell'album in questione), terzetto proveniente da Alessandria e composto da Rico (basi), Napo (non quello dei Locked In, batterista ed autore dei testi) e Fele (urlatore): tre stronzi pazzeschi in grado di far sentire qualunque tipo antropologico/sociale esistente una merda assoluta. Tredici pezzi, tredici sparate (a parte l'Outro, un momento di placidità consistente in un rumore trapanatimpani latente per due minuti e mezzo) contro tutto e tutti, tredici secchiate di piscio sul brutto muso di ognuno, tredici sassate sulle linde finestre dell'ipocrisia collettiva ad opera dei Fauves del panorama musicale nostrano. Un capolavoro assoluto, l'esatto contrario della barzotta masturbazione melodico/sanremese di cui molti dei nostri opinionisti sembrano andare fieri. Un dito ben bene in fondo al culo dell'obesità mentale dello stivale, dei canoni musicali a cui siamo abituati, della fighettaggine vaginofila dei giovani musicanti, dell'alternatività giovanile della Piazza del Popolo romana-Colonne milanesi-Piazza IV Novembre perugina. Una sinfonia elettro/hip-hop acida e corrosiva. Ascoltarlo è più fastidioso che tagliarsi i polpastrelli con la carta; ma è bellissimo.

Piccolo elenco di citazioni finali:
"Vedete?, siete imprecisi. La differenza abissale fra “altri” e “tutti” non vi è chiara: ho bisogno di persone, ma molte meno dell’intera popolazione mondiale. Per questo posso permettermi di non interessarmi e di allontanare molte ragazze alle quali non ho niente da dire, che non sanno che “andare a letto” per me significa “andare a dormire”, e che non distinguono la toccante tensione dal crescente accumulo di stress fossile." (I Rapporti)

"Noi chi siamo, noi chi siamo? Siamo merda! Siamo cibo! Dei ravioli! Sì! No! Siamo ravioli? No! Siamo la pasta che avanza quando premi il bicchiere sulla sfoglia ottenendo così i ravioli e i ritagli di pasta che poi vengono rimpastati, matterellati e poi vengono di nuovo sfogliati. Premi il bicchiere e fai altri ravioli con la pasta di avanzo: comunque la vedi rimane sempre uno scarto che prendi, reimpasti, ristendi e ritagli. Altri ravioli finché gli avanzi sono troppo pochi per fare anche solo un raviolo: allora la pasta che avanza la mangi cruda oppure la butti nella spazzatura. Io sono lì nel tuo stomaco, indigeribile, perché non raviolabile, oppure fra gli scarti, degradabile. Mentre gli altri sono in pentola, allegri, incontreranno il sugo, lo stomaco, sono succhi gastrici che non mi digeriscono bene oppure gli avanzi delle precedenti cene." (Le Metafore)
"Scordati di conoscere ragazze in treno con noi – al massimo degli extracomunitari, che ci scambiano per loro connazionali. Abbiamo gli zaini sempre pieni, non viaggiamo mai leggeri, raramente perdiamo i treni. Siamo degli ottimi passeggeri, pazienti ed adattabili a molteplici situazioni. Non abbiamo più bisogno di fregare i controllori per sentirci vivi, anche perché siamo morti. " (I Mezzi Di Trasporto)
"Mi adatto nella misura in cui mi permetto di andare in giro e osservare come animali questi esemplari di umani, studentesse fuori sede ed universitari inconsciamente ipocriti in cerca di prede e di un passato da raccontare." (Le Città)
"Vedo batteristi fare esercizi di ginnastica curando di essere osservati, oppure assorti in espressioni di estasi mistica, perché “cioè è troppo bello lasciarsi prendere dalla musica”. Cazzate!, una serie di facciate che male nascondono una pretesa di esprimere un ruolo. Voglio sentire patapìm patapùm patapàm (Eminem!) e basta!" (I Batteristi)

P.S.: trovate i testi per intero qui.

Tracklist:

  1. I Fonici (aka L'Intro)
  2. I Rapporti
  3. Le Metafore
  4. I Mezzi Di Trasporto
  5. L'Estetica
  6. Le Città
  7. Il Pezzo Serio
  8. I Gesti Di Cattiveria
  9. Il Primo Semestre
  10. Il Secondo Semestre
  11. I Batteristi
  12. Le Armi (aka Il Pezzo Jam)
  13. L'Outro
;-)

4 commenti:

Freds ha detto...

ooo almeno me li sento per bene!

robertotad ha detto...

grandi spaccano.tutte parole giustissime

xandreax ha detto...

sentii anni fa "i batteristi" ed era una ficata! li cercavo

Regular John ha detto...

"competizione testosteronica tra batteristi"

Related Posts with Thumbnails