back to top

20090324

ISIS - OCEANIC (2002)


Isis. Oceanic. 2002. Una svolta nello sludge metal. Poi chiamatelo come vi pare: post-metal, post-core, atmospheric sludge, slow-core. La sostanza è la stessa. Secondo album degli Isis, di Boston (e come ti sbagli? E' da un po' che mi chiedo perché la roba migliore viene fuori da Boston o dal Canada..), poi trasferitisi a Los Angeles. Dicevo una svolta perché con questo disco lo sludge fu visto non più come un genere prettamente underground, ma si iniziò a parlare (anche se a bassa voce) di questa perfetta unione di soft'n'heavy anche ai piani più alti. Oceanic si pone precisamente come anello tra ciò che gli Isis fecero prima e dopo. Prima più pesanti; dopo più leggeri. Con questo lavoro si sono leggermente allontanati dal metal e altrettanto leggermente si sono avvicinati al post-rock. Un miscuglio di arpeggi continui e di accordi lenti e massicci, contornati da un growl/scream strascinato e da accenni di basi ambient. Il titolo poi è azzeccatissimo! Non mi venite a dire che mentre sentite questo disco non vagate per l'oceano con la mente! Io mi sono tuffato da un pezzo. Ora sta a voi.

1. The beginning and the end (8.04)
2. The other (7.17)
3. False light (7.44)
4. Carry (6.48)
5. - (2.08)
6. Maritime (3.05)
7. Weight (10.48)
8. From sinking (8.26)
9. Hym (8.52)

;)

3 commenti:

Freds ha detto...

sentito! belloashell, anche se ricordarselo dopo un solo ascolto è impresa non da poco... comunque(Y)

Regular John ha detto...

lo cercavo! goyarona!

michele ha detto...

veramente vichi!
praticamente ti portano sul loro pianeta quando li senti.
grazie mille boys

Related Posts with Thumbnails