back to top

20100311

THE DOORS - WAITING FOR THE SUN (1968)


 Terzo disco dell'arcinota band statunitense, capolavoro di melodia, ispirazione e psichedelia. Da poco ho cominciato a rivalutarli, dopo averli snobbati per tanti anni a causa dell'esuberanza di Morrison. Diciamo che questo è uno dei più fichi, insieme a Morrison Hotel. Ma è possibile scrivere una recensione dei Doors senza scrivere la parola Morrison? Alla fine, come carattere, preferisco Val Kilmer.



1. Hello, I Love You - 2:22
2. Love Street - 3:06
3. Not to Touch the Earth - 3:54
4. Summer's Almost Gone - 3:20
5. Wintertime Love - 1:52
6. The Unknown Soldier - 3:10
7. Spanish Caravan - 2:58
8. My Wild Love - 2:50
9. We Could Be So Good Together - 2:20
10. Yes, the River Knows - 2:35
11. Five to One - 4:22


3 commenti:

cane di dio ha detto...

fottiamocene dell'esuberanza di jim
i doors erano bravissimi una delle poche robbe del periodo hippy che non mi sembra datata

g. ha detto...

cazzo avevo pensato la stessa cosa anche io, fratello. cazzo che botta.

xandreax ha detto...

oh da paura! finalmente qualcuno che li ha postati! tutte le persone che ho intorno li snobbano.. io ci sto in fissa a dì de sì!

Related Posts with Thumbnails