back to top

20100531

FLESHGOD APOCALYPSE - MAFIA (2010)


Brutal death. Lo dico subito senza girarci intorno. Brutal death della Madonna. I Fleshgod Apocalypse sono un gruppo di Perugia che condivide un membro con i colossi Hour of Penance di Roma. Il tipo in questione qui suona la batteria, lì suona la chitarra (ciò significa che è un mostro).
Uno si può chiedere, perché posti un disco brutal death? A noi che ce frega? Beh, io non sto in fissa col genere, anche perché in sostanza i gruppi sono tutti uguali e fanno tutti la stessa roba, cioè blast a gogo+trentaduesimi+scale+voce gutturale. I Fleshgod Apocalypse però escono fuori dal coro. Perché quel violino che irrompe all'inizio del primo pezzo ci sta da paura. E perché piazzano là qualche melodico che manco i Circa Survive ci arrivano. E poi si sente che sono italiani. Cioè il tema principale non è il solito sangue/budella/zoccole/cadaveri/bambini mutilati. Mafia. Con tanto di skit in italiano in mezzo al secondo pezzo, preso da qualche film (che fa tanto Tear Me Down ahaha). I brani in sé sono tre, poi c'è una cover degli At the Gates (il che li rende ancora più da paura) e il finale suonato al pianoforte, con un atmosfera che rimarca il tema bella Italia/pizza/spaghetti/Don Vito Corleone. Il tutto contornato dalla tecnica estrema. Quindi non il solito gruppo sparato e basta.

01. Thru our scars
02. Abyssal
03. Conspiracy of silence
04. Blinded by fear (At the Gates cover)
05. Mafia

;) (via http://thelastdisaster.blogspot.com/)

BUY from WILLOWTIP Rec.

2 commenti:

Freds ha detto...

mattissimi!

Regular John ha detto...

le tue parole mi lasciano alquanto spiazzato, ma ascolterò con giubilo

Related Posts with Thumbnails