back to top

20100716

CONVERGE - "WHEN FOREVER COMES CRASHING" - (1998)



Della serie "5 agosto sbrighete a venì" ecco un disco molto fico dei Converge, non sempre sulle bocche di tutti.E' ovvio che le 4 fatiche dei Converge sono quelle lì e non ci piove,però è giusto conoscere tutto dei gruppi più importanti del pianeta Terra no?Mentre io me ne stavo ben bene in quarta o quinta elementare, i cavalieri dell'apocalisse di Salem con questo disco iniziavano a prendere la strada che li ha consacrati come divinità del math core,distaccandosi, a mio parere, dal più confusionario ma pur sempre strafico tutto-core dei primi album.Jacob Bannon ha finalemnte accordato con Satana che userà la sua voce,Aaron Dalbec firma il suo penultimo lavoro Converge prima di dedicarsi a vita al suo side project di nome Bane (il signorino si tratta bene) e il Corriere della Sera pubblica così in prima pagina: "Colpaccio dei Converge".

Tracklist:
1. My Unsaid Everything – 3:23
2. The High Cost of Playing God – 4:17
3. In Harm's Way – 4:20
4. Conduit – 4:10
5. The Lowest Common Denominator – 3:53
6. Towing Jehovah – 2:20
7. When Forever Comes Crashing – 3:14
8. Ten Cents – 2:20
9. Year of the Swine – 3:47
10. Letterbomb – 4:22
11. Love as Arson – 3:22
12. Bitter and Then Some (Unreleased Demo Version) – 1:29

;-) via http://www.loadown.org/2008/01/converge.html
Balla e compra il math-rock che ha l'effetto elettro schok

3 commenti:

xandreax ha detto...

ahah l'ho sempre voluto fare un post su sto disco.. maledizione! è sempre stato tra i miei preferiti, ancor prima di jane doe che me ne parlò niente di meno che giulia. tempi oldschool. cmq per me sto disco è metalcore:)

Regular John ha detto...

ce l'ho ancora il numero del corriere della sera di quel giorno. l'altro titolo a tutta pagina era: "[A ggè nnò daun] dei Chumbawamba sarà l'inno ufficiale dei mondiali di Francia"

Freds ha detto...

c è poco da commentare, capolavoro come tutti i dischi dei converge

Related Posts with Thumbnails