back to top

20100621

ALCEST - "ÉCAILLES DE LUNE" (2010)


Da molto tempo tenevo in lista d'attesa il nuovo lavoro di Neige, mente del progetto Alcest, rimandando l'ascolto alle circostanze opportune. Quali caratteristiche un momento simile dovesse avere, resta un mistero; tuttavia, una volta iniziata la musica, non me ne sono preoccupato più.
Sapete, Neige è un ragazzo brillante: tutto ciò che compone (se non altro tutto ciò che io ho provato) è di un'intensità fuori dal comune, profondo ed emozionante. La sua è musica intelligente, mica roba da cazzaccioni. Mi preparavo quindi a dover profondere energie ed una buona dose di concentrazione nell'affrontare "Écailles De Lune".
Signori, anche se fuori casa mia ci fosse stata una distribuzione gratuita di biwa del XIV secolo officiata da Gianni Drudi, non mi sarei alzato dalla sedia per nessun motivo.
Se "Souvenirs D'Un Autre Monde" era un capolavoro meraviglioso, un viaggio allucinante e indimenticabile nel "paese delle fate" di cui il nostro transalpino eroe paventa le bellezze, questa nuova fatica è degna di ciò che l'ha preceduta. Effimero, sfuggente, etereo e profumato di muschio, il luogo irraggiungibile e meraviglioso in cui Neige sa trasportare i suoi ascoltatori non si vorrebbe lasciare mai. Molto, molto difficilmente un disco è fino a questo punto evocativo, immaginifico, epico e seducente.
Non aspettatevi grossi cambiamenti, poichè la ricetta è la stessa: shoegaze/post rock/black metal/celtic folk con le chitarre a sovrastare di gran lunga qualsiasi altro strumento, qualche saltuario tupatupatupa con Satana al microfono e voce sognante nel resto. "Écailles De Lune", però, rappresenta la piena maturità di una formula che, senza dubbio alcuno, definirei più che vincente.
Per me è un 10 su 10 con firma, controfirma, stretta di mano e bacio accademico. Capolavoro.

Tracklist:
  1. Écailles De Lune (Part I)
  2. Écailles De Lune (Part II)
  3. Percées De Lumière
  4. Abysses
  5. Solar Song
  6. Sur l'Océan Couleur De Fer
;-) via http://in-a-safe-place.blogspot.com
NON FARE IL CLOCHARD E COMPRA IL DISCO

3 commenti:

DVd ha detto...

superbello!

xandreax ha detto...

oh ancora non l'avevo scaricato, bene bene. (mino franciosa su satana m'ha chiuso ahahaha)

Regular John ha detto...

sentitelo e gioirai.

mino è l'artista del secolo

Related Posts with Thumbnails