back to top

20130413

JAMES BLAKE - OVERGROWN (2013)

Prima di parlare di James Blake faccio una piccola spiegazione.
Dopo vari post cancellati da blogger maledetto (infame spione di merda), mi sono reso conto che ormai è impossibile postare link diretti o di torrent. Quindi riprenderò a postare lasciando link di Spotify, che è gratis (o a pagamento se si vogliono più funzioni) e legale. Questa decisione non piacerà ma è così che funziona ormai. Poi confido nelle vostre capacità di trovare link torrent da soli, se proprio lo streaming lo odiate.
Detto ciò, uno dei pro di Spotify è il fatto che ti scarichi il programmino e hai tutto a disposizione e subito, quindi sto tappando tutti i miei buchi musicali. Perciò in futuro vedrete molta roba vecchia ma fondamentale.
Comunque come primo post dopo tanto tempo ricomincio con qualcosa di fresco fresco. Tre giorni fa è uscito il nuovo lavoro di James Blake. Mi sono approcciato molto cautamente, con i pregiudizi per la testa, tipo "che lo senti a fare sto disco, farà cacare sicuro, guarda che copertina di merda. Sicuramente si sarà montato la testa dopo il debut. E' stato il tipico fuoco di paglia". Come al solito mi smentisco da solo. Il disco è molto bello e molto basso (non lo ascoltate con le casse del laptop, o meglio, esiste ancora gente che sente la musica con le casse del laptop? per favore no). Ha i suoi momenti alti (Overgrown, Take a fall for me, Retrograde, Voyeur, sono quelli che mi vengono ora in mente) e i suoi momenti piatti. Non ho ancora deciso se è meglio o peggio del primo disco, non lo so. Qui però c'è un feat. di RZA del Wu-Tang che alza l'asticella. Sentitevelo.

(ps: spero che non mi cancellino pure i post senza link ai download, sennò sbrocco)

Spotify: http://open.spotify.com/album/12ExNn0hx85F8UNzoKCyCD

1 commento:

Marco Goi ha detto...

gran disco!
per un giudizio più definitivo meglio aspettare, però he did it again

Related Posts with Thumbnails